ATL Biellese Aci Sport
9° Rally della Lana Storico 2019 - Biella - 22-23 Giugno 2019
Provincia di Biella Città di Biella ACI di Biella

9° Rally della Lana Storico 2019

Il 9° Rally Lana Storico strabilia con 196 iscritti

Erano poco più di due dozzine nella prima edizione del 2011, gli iscritti al Rally Lana Storico: otto anni dopo sono ben centoventuno gli equipaggi che hanno dato la propria adesione al rally e a questi se ne andranno ad aggiungere altri trentacinque in gara con la formula della regolarità a media e ulteriori quaranta nella regolarità sport. Il tutto per un totale ci centonovantasei equipaggi che invaderanno Biella promettendo una due giorni di sport e spettacolo.

Notevole è la soddisfazione di Veglio 4x4, BMT Eventi e Automobile Club Biella che anno dopo anno raccolgono i frutti di un intenso lavoro in perfetta sinergia.

Centoventuno equipaggi sono davvero tanti per un rally storico e la cifra si avvicina sensibilmente al record stabilito poco più di due settimane fa dal Campagnolo, ponendo di diritto il Rally Lana Storico nell'Olimpo delle gare più amate nel territorio nazionale; di alto spessore anche la qualità degli iscritti con la sfida tra i vincitori delle tre gare precedenti del CIR Auto Storiche ai quali si va ad aggiungere un quarto pretendente di "lusso". "Lucky e Fabrizia Pons su Lancia Delta Integrale, cercheranno la tripletta dopo i successi 2017 e 2018 andando ad ingaggiare una nuova sfida con Salvatore Riolo e Gianfranco Rappa su Subaru Legacy e con Alberto Battistolli e Luigi Cazzaro freschi vincitori dell'ultimo round a Vicenza; a render loro la vita difficile arriva però, quel Gianfranco Cunico che si presenta alla guida di una Ford Sierra Cosworth 4x4 già dallo stesso utilizzata nel 1992 e che condividerà con Stefano Cirillo. Non starà di certo a guardare Lucio Da Zanche, ultimo vincitore del Lana con una Porsche 911 - nel 2016 - e che torna a Biella con la versione Gruppo B avendo nuovamente Daniele De Luis alle note. Si rivede anche lo spettacolare Marc Valliccioni con la BMW M3 in coppia con Marie Cardi e sulle strade di casa cercheranno sicuramente gloria Davide Negri e Roberto Coppa con la Porsche 911 impegnata anche nella lotta per la supremazia nel 2° Raggruppamento dove si preannuncia battaglia con la vettura gemella di Marco Bertinotti e Andrea Rondi e la Lancia Stratos del sempreverde Tony Fassina con Marco Verdelli sul sedile di destra. Anche il 3° Raggruppamento si presenta con validi elementi per una sfida si dai primi metri, con le Ford Escort RS di Ivan Fioravanti e Andrea Canepa e di Enrico Volpato con Samuele Sordelli opposte alle Porsche 911 di Roberto Rimoldi ed Angelo Lombardo navigati rispettivamente da Roberto Consiglio e Giuseppe Livecchi.

Nel 1° Raggruppamento Marco Dell'Acqua, con Alberto Galli, e Antonio Parisi, con Giussy D'Angelo, si preparano ad un nuovo confronto con le Porsche 911 S e altri spunti vengono dalle "due litri" che annunciano diversi motivi d'interesse con Graziano Boetto e Simona Mantovani sempre velocissimi sulle strade amiche con l'Opel Kadett GSI, o l'ennesimo round tra le Ford Escort RS di Valter Anziliero e Dino Vicario con Anna Berra e Marina Frasson alle note. Ulteriori sfide le mettono in campo i numerosi iscritti ai trofei privati, oramai presenze consolidate a Biella, che portano i nomi di Memory Fornaca e Michelin Historic Rally Cup. Un discorso a parte lo merita il Trofeo A112 Abarth Yokohama che per la polverizza il proprio record di partecipanti al Lana schierando ben ventitrè, agguerriti, equipaggi che come da tradizione partiranno in coda al rally con una numerazione loro dedicata. Ma oltre alla gran rassegna di scorpioncine del Trofeo, salta all'occhio la classe 1150 che tra A112, Ford Fiesta, Fiat 127 e Panda, conta ben diciassette contendenti.

Tre gli equipaggi da oltre confine e due quelli interamente femminili, rivali anche nella stessa classe: Fiorenza Soave e Ornella Blanco Malerba su Fiat Ritmo130 TC opposte a Paola Travaglia e Martina Passalacqua.

Decisamente importanti anche i numeri delle due gare di regolarità che totalizzano ben settantacinque presenze,con la gara a media che propone il meglio della specialità, nella quarta gara valevole per il Campionato Italiano, giunto al giro di boa.

Il programma prevede le verifiche sportive presso l'Agorà Hotel a partire dalle 8 di sabato 22 e fino alle 13; dalle 8.30 le tecniche nella vicina Piazza Vittorio Veneto. Partenza della prima tappa da "Gli Orsi" alle 16 e arrivo della prima vettura alle 23.30; la sola prima tappa è valevole anche per il Trofeo Rally della prima Zona. Ripartenza sabato alle 8.30 e arrivo alle 14 con la successiva cerimonia delle premiazioni direttamente sul palco d'arrivo.

Trofeo A112 Abarth Yokohama: Rally Lana per 22 sfidanti

Continua il trend positivo del Trofeo A112 Abarth Yokohama che, dopo i record delle precedenti due gare Valsugana e Campagnolo, si prepara a batterne un altro: con ben ventidue equipaggi iscritti, il Rally Lana Storico compie un notevole balzo in avanti e per la prima volta supera le venti unità, dopo che nelle sei precedenti edizioni, mai si era andati oltre quota quindici. Un ulteriore segno dell'ottimo stato di salute della Serie organizzata dal Team Bassano e del progressivo gradimento dei partecipanti verso il rally biellese, al via del quale non mancheranno, anche in questo caso, dei nomi nuovi.

Dopo aver riconquistato la vetta della classifica, Raffaele Scalabrin e Giulia Paganoni saranno i primi a partire e ad ingaggiare una nuova sfida con Filippo Fiora e Massimo Soffritti i quali sulle strade di casa punteranno senza mezzi termini al gradino più alto del podio; a cercare un pronto riscatto dopo il mezzo passo falso del Campagnolo, Nicola Cazzaro e Giovanni Brunaporto promettono battaglia ed altrettanto faranno Enrico Canetti e Marcello Senestaro che potranno approfittare anche dell'assenza di Droandi per portarsi verso il podio provvisorio di Trofeo. Tutti, però, dovranno fare i conti con Massimo Gallione rivitalizzato dall'ottima gara di Vicenza, e ci riproverà navigato stavolta da Paola Migliore. Pronto per la riscossa sulle strade amiche anche Paolo Raviglione con Alessandro Rappoldi alle note e “prima” sulle strade del Lana per Marcogino Dall'Avo e Manuel Piras che proseguono la loro prima stagione di Trofeo. Come avvenuto al Valsugana, torna a formarsi il “tridente valdostano” con Giacomo Domenighini, Denis Letey e Thierry Cheney navigati rispettivamente da Annalisa Vercella Marchese, Erik Robbin e Vincenzo Torricelli. Timbra nuovamente il cartellino Cristian Benedetto in coppia con Michele Trimigno e torna dalla Sardegna anche Nicolino Catgiu che ritrova Matteo Grosso alle note. Si rivedono in gara Antonello Pinzoni e Roberto Spagnoli oltre a Giancarlo Nardi con Paola Costa e Giuseppe Cazziolato con Daniele Pasqualetto. Quattro gli equipaggi all'esordio stagionale dopo periodi di assenza più o meno lunghi nel Trofeo: ai debuttanti assoluti Tiziano e Luca Pieri, si accodano Ivano Scotti e Sandro Quattrini, Dario Craveri e Veronica Gaioni, Lorenzo Fontana e Lorenzo Griffa, Rosario Pennisi ed Angelo Bregliasco. Infine, si rinnova la sfida tra le “Gruppo 1” di Maurizio Ribaldone con Guido Zanone e di Marino e Matteo Labirinti.

Due le tappe in programma con la prima nel pomeriggio di sabato 22 e parzialmente in notturna, dopo che la prima parte di giornata sarà dedicata alle verifiche; seconda frazione nella giornata di domenica 23. Dieci le prove speciali per circa 120 chilometri cronometrati. Partenza ed arrivo presso il Centro Commerciale “Gli Orsi” come negli anni precedenti.

Documenti e classifiche al sito web www.trofeoa112abarth.com

Rally Lana Storico: Campionati e Trofei al giro di boa

Mentre scorre veloce il conto alla rovescia verso la data di chiusura delle iscrizioni fissata per lunedì 17 giugno, il Rally Lana Storico una volta di più sarà gara di avvio della seconda tornata della maggior parte dei Campionati e Serie private per il quale ha validità.

A richiamare a Biella un gran numero d'equipaggi, in primis sarà il Campionato Italiano Rally Autostoriche che dall'evento organizzato da Veglio 4x4 e BMT Eventi in collaborazione col locale Automobile Club, vedrà partire il secondo girone di quattro gare dopo che il primo si è chiuso al Rally Campagnolo d'inizio mese.

Sulle tecniche ed apprezzate dieci prove speciali teatro della gara biellese scatterà la seconda fase anche per il Memory Fornaca e la Michelin Historic Rally Cup, mentre sempre avvincente Trofeo A112 Abarth Yokohama andrà a chiudere il primo girone, come previsto dal regolamento 2019 della Serie organizzata dal Team Bassano.

Un occhio di riguardo anche al Trofeo Rally della prima Zona che al Lana, disputando solo la prima tappa su sei prove, porrà il secondo dei quattro tasselli prima della finale di metà novembre a Chieri. Passando al settore della regolarità, riflettori puntati su quella "a media" con la seconda edizione della gara con questa regolamentazione che viene ad essere il perfetto spartiacque del Campionato Italiano di specialità essendo l'appuntamento biellese il quarto sui sette inseriti nel calendario 2019.

Tanti i motivi d'interesse, quindi, per il Rally Lana Storico che ai numerosi premi e punti che andrà a mettere in palio, aggiunge anche i due importanti premi "Trofeo Meme Gubernati" da assegnare al primo equipaggio interamente licenziato ACI Biella ed il Trofeo BMT che andrà a premiare la prima scuderia classificata.

Iscrizioni aperte al Rally Lana Storico

Biella, 23 maggio 2019 – Conto alla rovescia iniziato per la nona edizione del Rally Lana Storico, e delle abbinate gare di regolarità a media che, come per lo scorso anno saranno due: oltre alla consolidata “sport” anche la seconda edizione della regolarità a media con la validità per l’omonimo Campionato Nazionale. A fare la parte del leone il rally storico che, grazie alle scelte azzeccate di Veglio 4×4 e BMT Eventi unite ad un sempre crescente consenso, lo scorso anno fu la gara del CIR che ottenne il maggior numero di adesioni e tale primato, gli organizzatori lo vogliono difendere e ribadire anche nel 2019.

In loro aiuto è arrivata proprio nelle ultime ore, anche la validità per il Trofeo Rally della prima Zona, concessa dalla Commissione Auto Storiche per sopperire all’annullamento di altro rally piemontese: come nel 2018 sarà la prima tappa ad esserne oggetto, quella che si svolgerà sabato 22 giugno permettendo così di effettuare verifiche e gara in una sola giornata a chi opterà per questa scelta; due i giorni, invece, per tutti gli altri concorrenti che correranno anche la seconda tappa di domenica 23. Salgono così a cinque le validità del rally con quella del T.R.Z. che va a sommarsi alle consolidate per il Campionato Italiano, Trofeo A112 Abarth Yokohama, Michelin Historic Rally Cup e Memory Fornaca.

Nel frattempo è iniziato anche l’aggiornamento del sito ufficiale dove, oltre ai moduli per l’iscrizione, è possibile consultare le mappe delle due tappe e la tabella dei tempi e delle distanze. Come annunciato in precedenza, poche le novità rispetto alla gradita edizione dello scorso anno con la ripetizione delle prove e, soprattutto del finale della prima tappa da corrersi alla luce dei fari supplementari.

Termine ultimo per l’invio delle iscrizioni sarà lunedì 17 giugno 2019.

Nuovamente su due giorni il Rally Lana Storico

Sfida aperta anche ai protagonisti del Trofeo A112 Abarth Yokohama, Michelin Historic Rally Cup e il Memory Fornaca. Confermata la validità anche per Campionato Italiano di regolarità a media Biella, 16 maggio 2019 – A calendario nella tradizionale data d’inizio estate, la nona edizione del Rally Lana Storico si svolgerà nelle giornate di sabato 22 e domenica 23 giugno prossimi, sempre con sede a Biella. Quinto degli otto rally del Campionato Italiano Auto Storiche, l’evento organizzato da Veglio 4×4 e BMT Eventi aprirà il secondo girone della massima Serie nazionale e arà giro di boa anche per le Serie private Trofeo A112 Abarth Yokohama, Michelin Historic Cup e Memory Fornaca.; saranno inoltre assegnati i tradizionali premi Trofeo Città di Biella e Trofeo Meme Gubernati.

Abbinate al rally anche le due gare di regolarità: quella a media che sarà valevole quale quarto appuntamento del Campionato di specialità, e la “sport” che da sempre affianca la gara principale.

Verifiche, gara e premiazioni nuovamente in due giornate: s’inizierà alle 8 di sabato 23 giugno con le operazioni preliminari con le sportive presso l’Hotel Agorà e le tecniche nella vicina Piazza Vittorio Veneto, il cui termine è fissato alle 14.30; alle 16.15 la partenza della prima vettura dal Centro Commerciale “Gli Orsi” per la disputa della prima tappa che terminerà alle 22.20 dopo aver corso sei prove speciali. Domenica 24 altre quattro, decisive, prove in programma con la ripartenza alle 8.30 e l’arrivo previsto per le 13.30. Premiazioni sul palco d’arrivo, sempre presso gli spazi esterni de “Gli Orsi”.

Dieci le prove speciali in tutto, per circa 120 chilometri cronometrati sui 360 del percorso totale. Dieci anche le prove di media e precisione per le gare di regolarità-

Clicca sul volantino per scaricare il pdf completo di PROGRAMMA.

In evidenza

Main Sponsor