ATL Biellese Aci Sport
5° Rally della Lana Storico 2015 - Biella - 20-21 Giugno 2015
Provincia di Biella Città di Biella
22-06-2015

A Bianchini e Rossini il 5° Rally Lana Storico!

Come nel 2014 il podio ha visto una Lancia Rally 037, un'Audi Quattro ed una Porsche 911: cambiano solo la livrea e l'equipaggio della berlinetta di Torino! Marco Bianchini e Giancarlo Rossini, che fanno equipaggio da inizio 2015, alla terza gara stagionale hanno centrato il successo aggiudicandosi un'avvincente edizione del Rally Lana Storico da poco terminato al centro commerciale Gli Orsi dove si sono svolte anche le premiazioni. Il duo ha preso il comando nel corso della seconda speciale del sabato e lo ha mantenuto e rafforzato firmando ben otto successi sulle undici prove regolarmente disputate, lasciando quella di apertura a Negri e due a Montini nella giornata odierna. Alla fine sono stati 45” di vantaggio su Davide Negri e Roberto Coppa che bissano il risultato dello scorso anno, secondi con l'Audi Quattro Gruppo B e altrettanto avviene per Nicholas Montini e Romano Belfiore nuovamente terzi assoluti, e primi del 2° Raggruppamento con la Porsche 911 RS. Con una gara maiuscola Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli si aggiudicano la vittoria di 3° Raggruppamento con la Ford Escort RS Gruppo 4 risultando al 4° posto nella globale un gradino più su di Corrado Pinzano e Marco Zegna su Porsche 911 SC i quali però subiscono la doccia fredda qualche ora più tardi a seguito decisione dei Commissari Sportivi che squalificano il concorrente per aver violato l'art. 7.4.9 punto b) del RDS Autostoriche. La quinta posizione vede quindi classificato l'equipaggio Paolo e Giulio Nodari su Porsche 911 SC.

Entusiasmante è stata la sfida per la supremazia nel 1° Raggruppamento con Roberto Rimoldi e Simona Mantovani che piazzano la zampata proprio nel finale e con la Porsche 911 S vincono davanti ai mai domi Marco Savioli ed Alessandro Failla su BMW 2002 Ti.

Di spessore anche le prestazioni di Maurizio Elia e Luisa Zumelli primi di classe >1600 nel 2° con la Ford Escort RS, di Riccardo Bucci e Daiana Darderi vincitori della >1600 nel 3° e di Luca Delle Coste Franca Regis primi nella 1600 del 3° con la Fiat Ritmo 75.

Entusiasmante anche la gara delle A112 Abarth del Trofeo con un finale mozzafiato nel quale Maurizio Cochis e Milva Manganone riescono a spuntarla per soli 1”2 dopo oltre cento chilometri di prove speciali, precedendo i mai domi Massimo Gallione e Piercarlo Morino; terze Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti.

Dimezzata pattuglia delle autoclassiche del periodo J2 con solo sei arrivate sulle tredici partite: vincono A Luca Florio e Alessio Basile su Peugeot 205 Gti la vittoria; il podio viene completato Antonio Rizzato e Marco Accaroli su Fiat Ritmo 130 Tc e da Vito Persini e Matteo Grosso su Peugeot 309 Gti.

In totale sono state cinquantotto le vetture che hanno concluso il rally.

DOPO IL RIORDINO - Secondo sigillo per Montini che si aggiudica la “Zubiena 2” davanti a Negri e a Bianchini; tutto invariato alle loro spalle sia nell'assoluta che per quanto riguarda i Raggruppamenti. Nerobutto vince la speciale tra i Trofeisti e Gallione recupera ancora qualch decimo su Cochis che rimane in testa Durante il trasferimento verso la successiva speciale, un problema ad un passaggio a livello dopo che erano transitati i primi sette equipaggi, ha diviso la gara in due tronconi e causato un ritardo di circa una ventina di minuti alla gara.

Bianchini firma il settimo successo parziale svettando anche sulla “Bioglio 2” davanti a Montini e a Negri ed ipotecando, ad una prova dalla fine, il meritato successo. Nodari, che ha sistemato alcuni inconvenienti alla sua Porsche stacca un ottimo quarto tempo ma rimane tutto invariato nella top ten. Sempre più avvincente la sfida nel 1° Raggruppamento con Rimoldi che passa in testa per un solo decimo di secondo su Savioli!

Ultima fatica per Bianchini che con l'ottavo successo parziale, aggiudicandosi la “Campore 2” davanti a Negri e a Montini; ancora buoni riscontri per Pinzano e Nodari e si mette in evidenza pure Revelli in coppia con Giovo con la Porsche 911 SC.

La prima volta sulle strade biellesi di Giordano Mozzi gli vale un nuovo successo: il mantovano per la prima volta navigato Oscar Savoldelli navigatore ipovedente del Progetto M.I.T.E. Si è agggiudicato la vittoria assoluta con l'Opel Kadett Gt/e regolando la Lancia Fulvia HF di Luca Fiore ed Elio Garelli e la Volkswagen Golf Gti di Maurizio Senna e Lorena Zaffani. Mozzi si aggiudica anche la classifica del Trofeo Tre Regioni davanti a Senna e Grimaldi.

21-06-2015

La situazione dopo 8 prove

E' la breve “Zubiena” a dare i primi riscontri cronometrici della seconda giornata di gara: cinque chilometri molto insidiosi dai quali emergono distacchi sorprendenti. Bianchini firma il quinto parziale su sei staccando Montini di 5”3 e Negri di ben 7”2 che è praticamente il distacco che ha accumulato il giorno prima ma dopo quasi sessanta chilometri di prove. Peggio va a Pinzano che lascia mezzo minuto ma mantiene salda la quinta posizione assoluta alle spalle di Fioravanti che per una volta termina dietro alla vettura gemella dello scozzese Guy. Savioli allunga di qualche secondo nel 1° Raggruppamento e Gallione piazza lo scratch nel Trofeo A112, al comando del quale rimane Cochis.

Sulla “Bioglio” arriva lo scratch di Montini che precede di due decimi Negri e di otto Bianchini che continua a mantenere il comando; ancora un ottimo tempo di Fioravanti che paga solo 2”6 in quasi 10 chilometri e rafforza la leadership in 3° Raggruppamento con ampio margine su Pinzano. Rimoldi continua l'avvincente sfida con Savioli al quale rosicchia qualche decimo e ora si trova staccato di soli 1”6. Gallione, Megggiarin e Cochis in poco più di 3” con quest'ultimo che rimane al comando con 11”9 sull'astigiano.

“Campore” dà una svolta importante alla gara: Bianchini rifila 10”2 a Negri e 16” a Montini arrivando al riordino rispettivamente con 24”6 sul biellese e 34”6 sul bresciano. Tutto invariato alle loro spalle e si si segnala la penalità di 10” comminata a Nodari, causa partenza anticipata e la rimonta di Migliara che insidia Guy che deve difendere otto decimi di vantaggio. Rimoldi si riporta in testa al 1° Raggruppamento e nel Trofeo A112 Abarth. Conduce Cochis dopo che Gallione ha vinto la terza prova consecutiva di giornata. La prova è stata sospesa dopo una quarantina di passaggi per permettere il recupero da parte dei mezzi di servizio della vettura dell'equipaggio Soave e Galesi che si trovava in posizione pericolosa. Le partenze sono poi proseguite una volta che sono state ripristinate le condizioni di sicurezza.

della classifica riservata alle autoclassiche, dopo otto prove conduce la Peugeot 205 Gti di Florio e Basile davanti alla Ford Sierra Cosworth di Cristofaro e Pontarollo e alla Fiat Ritmo 130 Tc di Rizzato e Accaroli.

20-06-2015

Bianchini al comando dopo la prima giornata

Si è da poco chiusa la prima giornata del Rally Lana Storico con la classifica provvisoria che vede al comando la Lancia Rally 037 Gruppo B di Marco Bianchini e Giancarlo Rossini i quali si sono aggiudicati quattro delle cinque prove regolarmente disputate, dopo che aveva aperto le danze Davide Negri in coppia con Roberto Coppa sull'Audi Quattro Gruppo B che chiude secondo a poco meno di otto secondi dal leader. Terzo l'equipaggio Nicholas Montini e Romano Belfiore che ha sempre viaggiato tallonando il duo di testa.

La giornata si apre bel segno di Negri e Coppa che precedono tutti con l'Audi Quattro nel primo passaggio sulla “Baltigati”, lasciandosi alle spalle di 1”1 la Lancia Rally 037 di Bianchini e Rossini e di 2”2 la Porsche 911 RS di Montini e o Belfiore; mezzo secondo in più del bresciano ci impiega Erik Comas con la sua Lancia Stratos che divide con Jean Vesperini e staccano un ottimo quinto tempo Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli con la Ford Escort RS Gruppo 4. Si mettono in evidenza i “moderni” Corrado Pinzano e Marco Bertinotti, entrambi per la prima volta su Porsche 911 in coppia rispettivamente con Marco Zegna e Andrea Rondi. Partono subito forte Tiziano Nerobutto e Luigi Cavagnetto, quattordicesimi assoluti con la piccola Volkswagen Golf Gti mentre l'atteso Franco Uzzeni, in coppia con Fausto Bondesan sulla Porsche 911, accusa una quarantina di secondi di gap dalla vetta. Promette scintille la sfida per la supremazia in 1° Raggruppamento con la Porsche 911 S di Roberto Rimoldi e Simona Mantovani che la spunta per sue soli decimi sulla BMW 2002 Ti di Marco Savioli ed Alessandro Failla. Nel Trofeo A112 Abarth Maurizio Cochis e Milva Manganone partono col piede giusto e precedono di un sottio Alessandro e Francesca Nerobutto e Mimmo Gallione con Piercarlo Morino.

Primo passaggio sulla “Romanina” e Bianchini realizza lo scratch che gli permette di portarsi al comando con mezzo secondo su Negri e 5”5 su Montini. Comas non entra in prova per rottura del motore e ne approfitta Fioravanti che con un altro ottimo tempo si porta in testa al 3° Raggruppamento e passa in quarta posizione assoluta precedendo la Porsche 911 di Pinzano. Si ritira Uzzeni che non riesce ad esprimersi al meglio al suo ritorno dopo trent'anni al volante di una Porsche. Nel 1° Raggruppamento Savioli rende sette decimi a Rimoldi e si prende il comando. Nel Trofeo Cochis bissa e porta il vantaggio a 13”9 su Gallione e 18”2 su Nerobutto.

Si torna sulla “Baltigati” e Bianchini ripete il parziale staccando di 2”5 Negri e Montini in perfetta parità su questa prova. Il sanmarinese porta il vantaggio a 3” su Negri e 8” con Fioravanti che mantiene saldamente la quarta posizione davanti a Gustavo Trelles e Jorge Del Buono. Rimoldi si riprende la testa del 1° Raggruppamento con un solo decimo su Savioli. E' una rottura del motore della Talbot Lotus il motivo del ritiro di Federico Ormezzano e Maurizio Torlasco, mentre dopo la prova consegnano la tabella anche Enrico Guggiari e Samuele Sordelli (Ford Escort RS GR. 4) e Dino Vicario e Marina Frasson (Ford Escort RS GR. 2). Nerobutto scuote la classifica del Trofeo A112 e s trascina in scia Gallione a 0”6 e Cochis a 1”3 ma che continua a mantenere il comando con 13”2.

Sulla “Romanina 2” Bianchini firma il terzo parziale di giornata e ora comanda con 7”4 su Negri e 11”6 su Montini. Sempre quarto Fioravanti e Pinzano quinto. Recuperano qualche posizione Paolo e Giulio Nodari, ora sesti con la Porsche 911 del 3° Raggruppamento nel quale precedono l'Opel Ascona 400 di Bruno Migliara ed Oriella Tobaldo. Nerobutto si conferma velocissimo ed entra nel top ten grazie anche al ritiro della Porsche 911 RS di Trelles causa problemi alla trasmissione. Savioli si riprende il comando nel 1° Raggruppamento con 2”7 su Rimoldi.

La giornata si chiude col poker di Bianchini che mette altri quattro decimi di secondo tra la sua Lancia Rally 037 e l'Audi Quattro di Negri, portando il vantaggio a 7”8: un margine comunque recuperabile dal pilota di casa che a sua volta ha 6”3 sulla Porsche 911 RS di Montini. Fioravanti si conferma quarto a poco meno di un minuto dal leader e l'ottimo Pinzano, alla prima esperienza con una storica, lo segue, a 9”3. La top ten si completa con Nodari, Guy (Ford Escort RS), Migliara, Laboisse (Porsche 911 SC) ed Elia, primo delle vetture di Gruppo 2 con la sua Ford Escort RS, primato che fino alla quarta prova era detenuto da Nerobutto, fermo per rottura del cambio nel corso della “Baltigati 3”.

Avvincente come in poche altre occasioni la lotta per il primato in 1° Raggruppamento con Savioli e Rimoldi che si suonano per cinque speciali e vanno al riposo col palermitano in vantaggio di soli sette decimi sul biellese. Tra le “piccole”, la più veloce 1600 è la Fiat Ritmo 75 Gruppo 2 di Luca Delle Coste e Franca Regis, diciottesimi assoluti, subito seguiti dalla Fiat 128 Sport Gruppo 2 di Mario Cravero e Oddino Ricca. Tra le “1150” al comando la Fiat 127 Sport di Simone Borlotti ed Alessio Rodi. Cochis, partito col piede giusto sin dalla prima prova, chiude in vantaggio la prima giornata nel Trofeo A112 Abarth precedendo Gallione e l'equipaggio “rosa” Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti. Sfortunati i cugini Nerobutto che lasciano la seconda posizione a causa di un rallentamento nell'ultima speciale.

Nella classifica riservata alle auto classiche del periodo J2, chiude al comando la Ford Sierra Cosworth di Fabio Cristofaro e Diego Pontarollo con 2”5 sulla Peugeot 205 Gti di Luca Florio ed Alessio Basile e con 33”9 sulla Fiat Ritmo 130 Tc di Michele Andolina e Leo Moro.

Nella regolarità sport è l'Opel Kadett Gt/e di Giordano Mozzi ed Oscar Savoldelli a condurre sui sorprendenti ma meritatamente secondi, Giampaolo Grimaldi e Roberta Barbieri sulla Peugeot 205 Gti. Alle loro spalle la Volkswagen Golf Gti di Maurizio Senna e Lorena Zaffani.

Domani, domenica 21, la gara ripartirà alle ore 8.30 sempre dal centro commerciale Gli Orsi: in programma tre prove speciali da ripetere per un totale di sei tratti cronometrati; arrivo, sempre presso Gli Orsi a partire dalle ore 15.30. A seguire la cerimonia di premiazione.

19-06-2015

5° Rally Lana Storico: verifiche terminate

Si sono da poco ultimate le operazioni di verifica, superate da centoquarantadue equipaggi così suddivisi: novantuno per il rally storico comprese le A112 Abarth del Trofeo e le autoclassiche del periodo J2; quarantatre in gara con la regolarità sport e ottodella categoria non competitiva “all stars”.

Difficile azzardare un pronostico a poche ore dal via della gara: a giocarsi la vittoria assoluta sono davvero un buon numero di piloti, e anche i numerosi Trofei per i quali il Lana è valevole, promettono delle interessanti sfide. Qualche incognita per le previsioni meteo ma a quanto pare dovrebbe esser garantito il fondo asciutto per tutta la durata della gara.

a le curiosità proposte dalla manifestazione, anche quelle suggerite dalla presenza di due conduttori che il Rally Lana lo vinsero anche nelle edizioni “moderne”: Sandro Brusati, oggi iscritto con una Lancia Fulvia HF 1.6 col numero 54, vinse le edizioni 1974-75 e 76 come navigatore al fianco di Gianni Besozzi, mentre Federico Ormezzano, che il “Lana” lo vinse nel 1978 e nel 1985 è anche l'unico conduttore ad aver vinto sia il rally moderno, quanto lo storico, avendo inaugurato l'albo d'oro di quest'ultima disciplina nel 2011.

Oltre alla validità per il CIR Autostoriche, il 5° Rally Storico sarà valevole per il Trofeo A112 Abarth, per la Michelin Historic Cup, Memory Nino Fornaca, Campionato Piemonte e Valle d’Aosta Rally Storici; saranno inoltre previsti numerosi premi speciali a partire dal Trofeo Città di Biella, il Trofeo BMT Scuderia Biellese, il Memorial Meme Gubernati ed il Memorial Maglioli, quest’ultimo da assegnare tra i partecipanti con le vetture della categoria “Autoclassiche”, quelle del periodo J2 ammesse in coda alla gara. La gara di regolarità sport avrà invece validità per il Trofeo Tre Regioni, unica Serie ufficiale dedicata alla specialità.

Il programma di domani, sabato 20 giugno, prevede i tre passaggi sulla “Baltigati” lunga 13,58 chilometri, e due sulla “Romanina” di 9,10 chilometri, inframezzate da due riordini in località Chiavazza; partenza dal centro commerciale “Gli Orsi” alle ore 9.00 ed arrivo alle 18.14.

13-05-2015

Classifiche in diretta

Segui live il 5° Rally della Lana Storico 2015

vai a Risultati »


18-06-2015

5° Rally Lana Storico: le prove e gli orari

Biella, 18 giugno 2015 – Manca davvero poco allo start di questa, attesa, quinta edizione del Rally Lana Storico che si correrà su due tappe e cinque diverse prove speciali, da ripetere più volte e delle quali si forniscono informazioni per seguire in sicurezza la gara e gli orari in cui saranno chiuse le strade interessate.

Agli spettatori si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni dei commissari di percorso e delle Forze dell’Ordine.


PS 1–3–5 BALTIGATI km. 11,89
1° passaggio 9.48
2° passaggio 13.16
3° passaggio 16.44
CHIUSURA STRADE: dalle ore 08:44 alle 19:44


Una vera classica, anzi, la “classica” per eccellenza. E’ l’unica prova speciale presente ininterrottamente dal 1975, dalla prima edizione, probabilmente la più significativa del rallysmo biellese. Dalla frazione Baltigati di Soprana si snoda fino a Pray in un succedersi continuo di tratti veloci alternati a tratti più lenti molto impegnativi per la guida. Le bellissime discese che caratterizzano la parte centrale e quella finale rendono “Baltigati” un terreno davvero completo, che richiede impegno costante e la massima concentrazione. Il percorso tocca punti ormai familiari agli appassionati, come l’insidiosa inversione di Curino ed il tornante conclusivo a Pray, spesso sovraffollati di pubblico. Ma il tracciato attraversa anche punti altrettanto spettacolari, come il passaggio a S.Bononio, la curva da “pelo” di S. Maria, o il tratto tortuoso poco dopo il bivio per le frazioni Colmo e Olzera. Purtroppo in questa edizione, uno smottamento sulla sede stradale ci costringe, a malincuore, ad accorciare il primo tratto di circa 1,70 Km, portando così la distanza totale a quasi 12 chilometri.


PS 2–4 ROMANINA km. 9,10
1° passaggio 10.41
2° passaggio 14.09
CHIUSURA STRADE dalle 9.41 alle 17.09


Il Rally LANA Storico ha degli appuntamenti cui non può mancare, e la “Romanina” è uno di questi, anche se in versione corta rispetto ai tempi passati. Dal luogo omonimo fino alla frazione Vacchiero di Camandona, si snoda per ben 9,10 Km su un tracciato che ospita sicuramente una delle prove più difficili del rally. Il percorso, particolarmente duro, sale a Veglio e poi Camandona, per scendere successivamente a Callabiana e ritornare con una lieve risalita nel territorio di Camandona.La costante ed accentuata tortuosità non concede tregua ai piloti, nemmeno nei tratti medio-veloci.Le condizioni del fondo sono generalmente buone, e la sede stradale è sempre abbastanza larga.La concentrazione sarà altissima, interpretare male la “Romanina” rischia di costare caro in termini di distacchi, anche se in versione corta questa prova è un concentrato di tecnica rallystica.


PS 6–9 ZUBIENA km. 5,00
1° passaggio 9.02
2° passaggio 12.56
CHIUSURA STRADE dalle 08:02 alle 15:56


La voglia di portare la nostra manifestazione anche nel Biellese occidentale, e la gentile collaborazione di un’amministrazione comunale appassionata e lungimirante sono state il presupposto per lo svolgimento di questa nuova prova del 5° Rally LANA Storico. Nuova per modo di dire, visto che anche queste strade hanno ospitato, pur nei lontani anni70, le auto da competizione. Una speciale breve ma intensa. Partendo alcune centinaia di metri dopo il bivio per Bornasco, sull’ex statale della Serra, si sale su strada larga e tutta da “traiettoria” tipo corsa in salita fino alle porte dell’abitato di Zubiena, dove una volta girata la chiesa, ci s’infila in un tratto di veloce e stretto falsopiano e successivamente in una discesa abbastanza impegnativa verso la fontana Solforosa. Giunti sulla provinciale che collega Cerrione a Mongrando una stretta inversione porta i concorrenti al fine prova posizionato prima della frazione Casale Caporale. Siamo sicuri di aver dato a piloti ed appassionati spettatori una nuova opportunità per innamorarsi ancor di più a questo bellissimo sport.


PS 7–10 BIOGLIO km. 9,97
1° passaggio 9.59
2° passaggio 13.53
CHIUSURA STRADE dalle 08:59 alle 16:53


Anche la PS Bioglio ha subito quest’anno un sostanziale cambiamento. Anche questo dettato dalla voglia di riportare la prova alle vecchie tradizioni, e così,mantenendo invariata la prima parte, da frazione Sanguinetti passando dalla stretta inversione di fronte al municipio di Ternengo, arrivati alla frazione Serratrice di Bioglio, si prosegue ancora, rispetto alle scorse edizioni, per circa quattro chilometri. E nel mezzo di questi chilometri incontriamo un altro passaggio cult del Rally LANA, l’inversione di Portula di Bioglio. Ne esce una prova molto tortuosa e molto guidata, in cui si alternano brevi discese e brevi salite a falsopiani, con una sede stradale prima stretta e poi media, poi nuovamente stretta e nuovamente media. Per poi diventare più ampia e con un buon fondo nel tratto finale in salita che porta i concorrenti ai piedi del cinquecentenario Santuario di Banchette.


PS 8–11 CAMPORE km. 11,51
1° passaggio 10.30
2° passaggio 14.24
CHIUSURA STRADE dalle 9.30 alle 17.24


Anche quest’anno non poteva mancare questa “speciale” monumento del nostro rally, con al suo interno “l’Università della curva”, la famosissima inversione di Crocemosso. Forzatamente rivista, rispetto alle precedenti edizioni, causa una frana che ne preclude il tratto finale verso Mezzana. Molto guidata, lenta ed estremamente tortuosa, una prova che concede poco spazio allavelocità.Parte dalla frazione Violetto di Valle Mosso con un falsopiano costellato di curve “dentro fuori”, per poi salire fino a Crocemosso su strada larga e veloce, poi scendere in un toboga di curve strette fino alle porte di Strona. Si risale ancora in un susseguirsi di curve con brevissimi tratti rettilinei e, nei pressi della frazione Montaldo di Mezzana, con una secca inversione a sinistra si inizia il nuovo tratto finale lungo poco più di un Km. Non si tratta di una novità, ma di un ritorno ad una versione che era eseguita dal Rally nei primi anni 80, curve e controcurve fino al fine prova posto al bivio per frazione Cerreia. Inserita come prova finale del rally darà modo ai concorrenti di potersi giocare le proprie chanches fino all’ultimo metro di gara.

18-06-2015

NEWS
Pubblicati gli elenchi Iscritti

Inseriti nell'apposita sezione 'Documenti di gara' gli elenchi degli iscritti alla gara Rally, Regolarità ed All Star.
Gli elenchi iscritti sono inoltre raggiungibili anche dalla sezione Info Spettatori.

Nella Sezione News e Press è stato inserito anche il modulo di accredito per i giornalisti, tale modulo è scaricabile in formato .doc compilabile.

17-06-2015

5° Rally Lana Storico: 146 gli scritti in totale!

Si sono da poco chiuse le iscrizioni alla quinta edizione del Rally Lana Storico, quinto appuntamento del CIR Autostoriche oltre che valevole per Trofeo A112 Abarth, Memory Fornaca, Michelin Historic Cup, Campionato Piemonte e Valle d’Aosta e Trofeo Tre Regioni di regolarità sport. Variegato ed interessante l'elenco degli iscritti che nel rally tocca quota novanta equipaggi così suddivisi: 68 nel rally storico, 12 in lizza per il Trofeo A112 Abarth e un'altra dozzina nella categoria “Auto Classiche” del periodo J2. Ad aprire le danze saranno i Campioni Italiani 2014 Nicholas Montini e Romano Belfiore con la Porsche 911 RS Gruppo 4 che lì vedrà contrapposti a due noti equipaggi d'oltre frontiera: con un’altra coupè di Stoccarda si ripresentano a Biella l'uruguagio Gustavo Trelles in coppia con l'argentino “Bicho” Del Buono, mentre con la Lancia Stratos già protagonista sulle strade biellesi tornano i francesi Erik Comas e Jean Vesperini; per l'ex pilota di F.1 che ha staccato licenza italiana, continua la rincorsa al CIR Autostoriche dopo Sanremo e Targa Florio. Confermata anche la presenza dei locali Davide Negri e Roberto Coppa che dopo i successi del 2012 e 2013 e il secondo del 2014 ci riprovano con l’Audi Quattro Gruppo B.

A dir la sua ci proverà anche il sanmarinese Marco Bianchini in coppia col romagnolo Riccardo Rossini sulla Lancia Rally 037 Gruppo B e grande attesa c'è per la prestazione del novarese Franco Uzzeni che, in coppia con Fausto Bondesan, risale su una Porsche 911 Rs dopo che con una vettura simile, negli anni '80 conquistò diversi successi. Da seguire anche le prestazioni delle Porsche 911 dei veloci veneti Paolo e Giulio Nodari, e dei piemontesi Corrado Pinzano e Marco Zegna, ma anche di Marco Bertinotti ed Andrea Rondi, per la prima volta alla guida della posteriore di Stoccarda. A tentar di render loro la vita difficile ci proveranno sicuramente l'idolo locale Federico Ormezzano con l'inseparabile Talbot Sunbeam Lotus, stavolta in coppia con Maurizio Torlasco, ma anche le veloci Ford Escort RS Gruppo 4 di Andrea Guggiari e Samuele Sordelli, Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli, e quella degli scozzesi Guy Callum e Andrew Roughead. Da tener d'occhio anche Bruno Migliara al rientro dopo una lunga pausa con la sua Opel Ascona 400 Gruppo 4 e Oriella Tobaldo alle note. Ai quattro equipaggi stranieri si aggiungono anche i due svizzeri Pietro Galfetti con l’Opel Monza e Marco Manetti con la Volkswagen Golf Gti portando a sei il numero degli equipaggi d’oltralpe.

Davide Negri

Nel 1° Raggruppamento, quello delle vetture più datate, si rinnova la sfida tra i locali Roberto Rimoldi e Simona Mantovani con la Porsche 911 S e la BMW 2002 Ti dei siciliani Marco Savioli ed Alessandro Failla. Promette scintille anche la classe “1600” con le veloci Volkswagen Golf Gti del trentino Tiziano Nerobutto in coppia col locale Luigi Cavagnetto, quella dei siciliani Francesco Ospedale e Antonio Mancuso, dell’elbano Massimo Giudicelli con la piemontese Laura Cragnaz e attesa è anche la gara delle Fiat Ritmo 75 di Dalle Coste e Grassi. Tra le “piccole” tutta da seguire la prestazione della Fiat 128 Sport di Mario Cravero e Oddino Ricca, in particolar modo se dovesse piovere.

Salta all’occhio l’assenza di una delle vetture fino a qualche tempo fa una delle più diffuse negli elenchi iscritti: l’Opel Kadett Gt/e, della quale si contano alcuni esemplari nella regolarità sport, e sarà la sola Ascona 400 di Migliara a tener alto l’onore della casa di Ruesselsheim. Vivace si preannuncia anche la “1150” con cinque Fiat 127 Gruppo 2 contrapposte a due Autobianchi112 Abarth non iscritte al Trofeo nel quale saranno invece ben dodici gli esemplari in lizza per la terza gara della Serie.

Interessante anche la dozzina di “Classiche” del periodo J2 (1986 – 1990) che come da regolamento partiranno in coda alle A112 del Trofeo: il locale Claudio Bergo, in coppia con Fabio Moro si affida ad una performante Ford Sierra Cosworth, vettura che utilizzeranno anche i locali Maurizio Stasia e Fabio Cristofaro, navigati da Claudio Cappio e Diego Pontarollo. Due le Lancia Delta Integrali e nutrita la presenza di Peugeot con una 309 Gti, e ben sei 205 tra Gti e Rallye.

Nella regolarità sport, si contano 44 equipaggi iscritti ed il pronostico vede una sfida a due tra i mattatori del Trofeo Tre Regioni 2015, il mantovano Giordano Mozzi che correrà in coppia col bresciano Oscar Savoldelli navigatore non vedente, il quale grazie all’attività del Progetto M.I.T.E. utilizzerà un apposito road book realizzato col metodo Braille, ed il lodigiano Maurizio Senna su Volkswagen Golf Gti, navigato dalla veronese Lorena Zaffani.

Al termine della regolarità sport, partiranno le dieci vetture “all stars” categoria che non prevede alcun rilevamento cronometrico, ma solo una sfilata di vetture in allestimento “corsa” tra le quali spicca la Lancia Delta S4 degli svizzeri Vallivero e Pincin.

Dalle ore 16 di venerdì 19, la manifestazione enterà nel vivo con le operazioni di verifica che si svolgeranno presso l‘Agorà Hotel, le sportive, e nella vicina via Aldo Moro, le tecniche il cui termine è previsto per le ore 22.30; previsto anche lo shakedown per i test delle vetture da corsa, in località Callabiana dalle ore 17 alle 21. Partenza prima tappa dal Centro Commerciale “Gli Orsi” alle ore 9 di sabato 20 e conclusione della stessa a partire dalle 18.14; ripartenza sempre dallo stesso luogo, alle ore 8.30 di domenica 21 e arrivo prima vettura previsto per le 15.29; a seguire le premiazioni direttamente sulla pedana d’arrivo.

15-06-2015

5° Rally Lana: prorogata la chiusura delle iscrizioni

Ancora due giorni di tempo agli “indecisi” per inviare l’iscrizione alla quinta edizione del Rally Lana Storico in programma a Biella da venerdì 19 a domenica 21 prossimi. Veglio 4x4 e BMT Eventi, organizzatori della manifestazione valevole per CIR Autostoriche, Trofeo A112 Abarth, Memory Fornaca, Michelin Historic Cup, Campionato Rally Piemonte e Valle d’Aosta, Trofeo 3 Regioni regolarità sport, hanno deciso di spostare di un paio di giorni il termine di chiusura nonostante sia già soddisfacente il numero di adesioni pervenute; sono circa un’ottantina quelle già protocollate per il solo rally storico e circa la metà quelle della regolarità sport. Dai primi nominativi degli equipaggi iscritti si prospetta un’interessante sfida sia per quanto riguarda la massima Serie nazionale quanto per i numerosi Trofei sia del rally quanto della regolarità.

Nel frattempo è stata anche ufficializzata la conferenza di presentazione dell’atteso evento alla stampa e alle autorità che si terrà martedì 16 giugno alle ore 14.20 presso la piazzetta centrale del centro commerciale “Gli Orsi”, situato alle porte della città.

12-06-2015

Iscrizioni Prorogate fino a Mercoledì 17

BMT Eventi e Veglio 4x4 organizzatori del Rally della Lana Storico 2015 hanno deciso di prorogare il termine per iscriversi alla manifestazione, anche per dare tempo ad eventuali equipaggi di poter verificare la disponibilità delle proprie vetture al termine delle gare del week-end.
Il nuovo termine entro il quale iscriversi al Rally della Lana storico 2015 è Mercoledì 17 Giugno alle ore 18:00

07-06-2015

Al Rally Lana Storico con le note di Piero Liatti

Mentre scorre veloce il conto alla rovescia verso la quinta edizione del Rally Lana Storico, appuntamento numero cinque del Campionato Italiano Rally Autostoriche, prosegue senza sosta l’attività organizzativa di Veglio 4x4 e BMT Eventi che, dopo aver svelato le novità riguardanti il percorso di gara, offrono un servizio che sarà utile soprattutto a quegli equipaggi che avranno poco tempo da dedicare alle ricognizioni mettendo a disposizione le note delle cinque diverse prove speciali, stilate appositamente da Piero Liatti. Il servizio potrà tornare utile anche agli equipaggi in gara nella regolarità sport e a quelli iscritti nella categoria “all stars” che potranno così percorrere le prove con maggior sicurezza visto che generalmente non sono previste ricognizioni per le due discipline accodate al rally. Una nuova sinergia tra il Campione biellese e gli organizzatori della gara che ben conosce e che disputò più volte nel periodo in cui era impegnato nel Campionato Italiano di fine anni ’80 e primi ’90 cogliendo come miglior risultato la seconda posizione assoluta nel 1994 alla guida della Subaru Impreza 555 affiancato in quell’occasione da Luigi Pirollo.

Chi fosse interessato ad avere copia cartacea delle note, dovrà contattare preventivamente gli organizzatori tramite i recapiti presenti al sito ufficiale www.rallylanastorico.it

Da non perdere anche il video che da qualche giorno è visualizzabile, sempre dal sito ufficiale della gara, nel quale l’altro idolo locale, Federico Ormezzano, racconta per filo e per segno tutti i segreti della prova speciale “Baltigati” e la sua famosa inversione di Curino. Ma non finisce qui perchè nella sezione dedicata alle news sono disponibili anche i video delle cinque prove speciali realizzati con un'inquadratura che comprendesse anche il volante, in questo modo gli equipaggi potranno studiare con maggiore accuratezza il percorso delle PS valutando anche l'angolo delle singole curve.

03-06-2015

Aspettando il Rally della Lana 2015

Federico Ormezzano ci racconta qualche aneddoto sull'inversione di curino e sulla prova speciale di Baltigati: Da non perdere!!!

03-06-2015

Inserite le cartine delle prove speciali

Inserite nella relativa sezione i pdf con le cartine delle singole prove speciali viste in dettaglio, un utilissimo strumento sia per gli equipaggi che affronteranno la gara sia per gli spettatori che vogliono programmare con cura il loro week-end all'insegna del divertimento.

vai a DOCUMENTI DI GARA »


25-05-2015

Inserite le prime video ricognizioni

Inserite nella relativa sezione i video delle ricognizioni delle singole prove speciali. Affinchè risultassero ancora più utili abbiamo pensato di utilizzare un'inquadratura che comprendesse anche il volante, in questo modo gli equipaggi potranno studiare con maggiore accuratezza il percorso delle PS valutando anche l'angolo delle singole curve.

vai a VIDEORICOGNIZIONI »


22-05-2015

Obbligatorio il sistema di Tracking GPS

Da quest'anno anche per le competizioni dedicate alle vetture storiche è obbligatorio l'uso del sistema di tracking gps. Come nei rally per auto moderne è necessario equipaggiare la propria vettura con il sistema integrato in vettura da accoppiare poi con il sistema di rilevamento che viene fornito sui campi gara... Ulteriori informazioni le trovate alla pagina dedicata (link qui sotto)

vai a TRACKING GPS »


19-05-2015

Aprono le iscrizioni al 5° Rally Lana Storico

Biella, 20 maggio 2015 – Entra nel vivo l’attesa quinta edizione del Rally Lana Storico con l’apertura delle iscrizioni prevista dalle ore 8.00 di giovedì 21 maggio; sarà possibile inviare i moduli per rally, regolarità sport e all stars sino alle ore 18.00 di lunedì 15 giugno.

Giunta alla quinta edizione, l’apprezzata manifestazione biellese ritorna alla ribalta con le numerose validità acquisite e tanti premi speciali previsti. Oltre a quella per il Campionato Italiano Rally Autostoriche, del quale sarà il quinto appuntamento e l’ultimo del primo girone di gare, il “Lana” vedrà sulle proprie speciali confrontarsi per la terza volta nella stagione le Autobianchi A112 Abarth dell’omonimo Trofeo. Round numero quattro e via al secondo girone per la Michelin Historic Rally Cup, da quest’anno aperta a tutte le vetture e secondo sigillo per i partecipanti al Memory Fornaca. A queste si aggiungono le validità per il Campionato Piemonte e Valle d’Aosta Rally Storici e quella peril Trofeo Tre Regioni riservato alla regolarità sport.

Lunga anche la lista dei premi speciali a partire dal “Trofeo Città di Biella” che verrà assegnato al vincitore assoluto del rally storico, seguito dal 4° Trofeo BMT Scuderia Biellese col quale sarà premiata la prima scuderia classificata; al primo equipaggio biellese classificato andrà il Trofeo Meme Gubernati, mentre il vincitore della classifica delle Auto Classiche del periodo J2 si aggiudicherà il 2° Trofeo Memorial Maglioli.

Nel sito web della gara sono già disponibili i moduli per le iscrizioni, oltre alle cartine del percorso che, come già anticipato, si snoderà su due giorni di gara, sabato 20 e domenica 21 giugno, lungo cinque diverse prove speciali da ripetere: tre i passaggi sulla “Baltigati” la più lunga coi suoi 13,58 chilometri, tutti nella prima tappa che si completerà con la duplice “Romanina” di 9,10. L’indomani ad attender gli equipaggi vi saranno due passaggi sulla nuova “Zubiena”, la più corta visto che misura 5,00 chilometri tondi, la “Bioglio” allungata a 9,97 e la “Campore” di 11,51 leggermente più corta rispetto al 2014; poco meno di 112 i chilometri cronometrati sui 467,49 che misura il percorso totale.

17-05-2015

Si alza il sipario sul 5° Rally Lana Storico

Biella, 15 maggio 2015 – Ed è di nuovo ora di parlare di Rally Lana Storico: ad una settimana dall’apertura delle iscrizioni all’attesa quinta edizione, Veglio 4x4 e BMT Eventi iniziano a svelare il programma 2015. Valevole innanzitutto per il CIR Autostoriche del quale sarà il quinto appuntamento, il rally storico e le annesse regolarità sport e “all stars” si correranno su due tappe nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 giugno 2015.

Le iscrizioni apriranno giovedì 21 maggio e chiuderanno alle ore 18.00 di lunedì 15 giugno; la giornata di sabato 13 sarà dedicata alla distribuzione del road book e alle ricognizioni, previste nelle fasce orarie 10.00 – 18.00 e 8.00 – 15.00 di venerdì 19, giornata in cui, a partire dalle 16.00 si svolgeranno le verifiche sempre presso l’Hotel Agorà, le sportive e nell’adiacente via Aldo Moro appositamente chiusa al traffico, quelle tecniche che si protrarranno sino alle ore 22.30. La struttura di Viale Lamarmora ospiterà anche la Direzione Gara, la Segreteria e la Sala Stampa.

Per gli equipaggi che ne faranno richiesta, sarà possibile effettuare lo shakedown dalle ore 15.00 alle 19.00 previsto in località Callabiana – Lanificio Barbera.

Oltre alla validità per la massima Serie Nazionale, il 5° Rally Storico sarà valevole per il Trofeo A112 Abarth, per la Michelin Historic Cup, Memory Nino Fornaca, Campionato Piemonte e Valle d’Aosta Rally Storici; saranno inoltre previsti numerosi premi speciali a partire dal Trofeo Città di Biella, il Trofeo BMT Scuderia Biellese, il Memorial Meme Gubernati ed il Memorial Maglioli, quest’ultimo da assegnare tra i partecipanti con le vetture della categoria “Autoclassiche”, quelle del periodo J2 ammesse in coda alla gara. La gara di regolarità sport avrà invece validità per il Trofeo Tre Regioni, unica Serie ufficiale dedicata alla specialità. Confermata anche quest’anno, la possibilità di partecipare alla manifestazione anche per chi non intende cimentarsi con cronometri e note scegliendo di iscriversi nella categoria “all stars” riservata alle sole vetture in allestimento competizione ma senza alcuna prova che costituisca una classifica.

Qualche novità ha interessato il percorso della gara che prevede undici prove speciali: cinque nella prima frazione e sei nella seconda, per un totale di circa 112 chilometri cronometrati. Saranno cinque le diverse prove speciali: oltre alle invariate “Baltigati” e “Romanina” della prima tappa, “Bioglio” e “Campore” leggermente modificate e la nuova “Zubiena” che prende il posto della “Ailoche”.

Ancora il Centro Commerciale “Gli Orsi” ad ospitare la pedana dalla quale, sabato alle ore 9.00 verrà dato lo start alla prima vettura che vi farà ritorno a partire dalle 15.29 di domenica; nel parcheggio della struttura saranno ospitati oltre al riordino di fine tappa, quello della domenica dopo il primo giro di prove speciali. La manifestazione si concluderà col rituale delle premiazioni che si svolgeranno sul palco d’arrivo.

Ufficio Stampa Rally Lana Storico
Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com

13-05-2015

Aggiornata la sezione Documenti di gara

Alla sezione Documenti di Gara sono stati inseriti numerosi documenti sia della gara Rally, sia della Allstar, che della Regolarità Sport.

Tra i documenti inseriti potrete scaricare i programmi di rally, regolarità sport e all stars le tabelle distanze e tempi di rally, regolarità sport e all stars; le cartine della 1° e 2° giornata di gara di rally e regolarità sport (quella delle all stars è uguale a quella del rally), la cartina dello shakedown.

Per quanto riguarda i documenti più strettamente burocratici troverete la scheda pneumatici rally e il doveroso ed importantissimo vademecum per il pubblico.

vai a Documenti di gara »


10-05-2015

Inizia l'avventura 2015 del Rally della Lana Storico

Inizia con il caricamento sul sito dei primi documenti di gara l'avventura 2015 del Rally della Lana Storico gara importante, valida come quinta prova del campionato italiano rally storici. Nella sezione documenti potrete trovare la tabella tempi e distanze e le cartine generali della prima e della seconda tappa.

Piero Liatti

Va segnalato che quest'anno i concorrenti potranno beneficiare di un servizio molto importante; il pluripremiato driver biellese Piero Liatti ha messo a disposizione il suo sapere e ha preparato le note delle prove speciali di questa edizione mettendole a disposizione di tutti i concorrenti che, per vari motivi, non riusciranno a provare adeguatamente le varie prove speciali.

A breve altre notizie e aggiornamenti sul Rally Lana Storico 2015!

Ufficio Stampa Rally Lana Storico