ATL Biellese Aci Sport
6° Rally della Lana Storico 2016 - Biella - 25-26 Giugno 2016
Provincia di Biella Città di Biella
26-06-2016

Al 6° Lana Storico-Trofeo Zenith vincono Da Zanche e De Luis

A quattro settimane dal successo al Rally Campagnolo, Lucio Da Zanche e Daniele De Luis bissano la vittoria conquistando la sesta edizione del Rally Lana Storico, quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche che si è corso a Biella. Il duo, con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 della Piacenza Corse aveva chiuso la prima giornata di gara in testa e nella seconda ha badato a contenere la prevista rimonta di Davide Negri e Roberto Coppa che, tornati alla guida della Porsche 911 RSR Gruppo 4 della Meteco Corse, collezionano aggiungono un ulteriore secondo assoluto dopo quelli del 2014 e 2015; all'equipaggio vincitore, oltre alle coppe di rito sono stati consegnati anche i due prestigiosi orologi Zenith. Il podio viene completato da un soddisfatto Elwis Chentre in coppia con Andrea Canepa alla guida anch'essi di una 911 RSR coi colori della Rally & Co e subito dietro, Simone Giombini e Stefano Cirillo con la Lancia Rally 037 Gruppo B sono autori di una garar più che positiva e la spuntano nel 4° Raggruppamento per soli 2”3 ai danni di “Lucky” e Fabrizia Pons che hanno patito più di un problema con la Lancia Delta Integrale Gruppo A. Dopo aver penato nella prima giornata per l'errata scelta delle gomme, Marco Bianchini e Daiana Darderi firmano due assoluti in prova e risalgono fino alla sesta posizione assoluta e terza di Raggruppamento.

Con la gara in tasca già dopo la prima frazione, Maurizio Rossi e Riccardo Imerito non prendono inutili rischi nella seconda e siglano una nuova vittoria nel 3° Raggruppamento che permette loro di mantenere il comando nel CIR Autostoriche di Raggruppamento oltre che in Trofeo Piloti e Coppa Navigatori. Subito dietro nella globale, si piazza la nuova Ford Escort Rs Gruppo 4 di Enrico Volpato e Samuele Sordelli; chiudono la top ten la Lancia Delta Integrale Gruppo A dell'inossidabile Italo Ferrara e Gabriele Bobbio, noni, e Erminio Forti ed Enzo Borini decimi con la Porsche 911 RSR Gruppo 4. La Ford Escort RS di Valter Anziliero e Anna Berra, con la quindicesima prestazione assoluta risulta esser la migliore tra le vetture di “Gruppo 2”; l'Alpine Renault A110 di Luigi Capsoni e Lucia Zambiasi si aggiudica la classifica di 1° Raggruppamento mentre la coppa per l'equipaggio femminile premia Chantal Galli e Donatella Statuto. Degne di nota le prestazioni di Graziano Boetto e Simona Mantovani quattordicesimi e primi di classe con l'Opel Kadett GSI Gruppo A, di Maurizio Finati e Martina Codotto, sedicesimi con la Fiat 124 Abarth Gruppo 4, e di Nicola e Davide Benetton ventinovesimi assoluti e primi di classe con la Fiat 127 Sport Gruppo 2. Alla Meteco Corse il successo tra le scuderie.

Tra i ritiri eccellenti, quello di Comas e Roche usciti di strada nel corso della terza speciale dopo aver vinto le prime due; mancano all'appello anche Montini e Belfiore non partiti per un problema alla loro Porsche e Ormezzano e Torlasco che non si sono presentati alle verifiche per un problema alla vettura.

Hanno concluso la gara sessantadue equipaggi, cinquantanove dei quali regolarmente classificati, ai quali si sommano i tredici del Trofeo A112 Abarth che ha registrato la terza vittoria consecutiva in questo rally per Maurizio Cochis e Milva Manganone che hanno preceduto Lisa Meggiarin e Silvia Gallotti e Matteo Armellini con Luca Mengon i quali rimangono al comando dopo il quarto dei sei appuntamenti.

La seconda giornata di gara era iniziata con delle condizioni meteo decisamente migliori rispetto alla prima: sole e temperatura gradevole accompagnano gli equipaggi che dalle 9 hanno iniziato a lasciare il riordino in direzione della prova speciale “Campore”. É la Lancia Rally 037 di Bianchi e Darderi a svettare per un solo decimo di secondo sulla Porsche 911 RSR di Negri e Coppa che riducono di 3”8 lo svantaggio su Da Zanche e De Luis. Rossi ed Imerito scalano di un paio di posizioni ma mantengono saldamente il comando del 3° Raggruppamento.

E' di Negri lo scratch sulla “Romanina”: il biellese recupera altri 9”3 sul valtellinese che ora conduce con 19”8. Chentre mantiene la terza posizione e alltrettanto avviene alle sue spalle. Si segnalano i ritiri di Bertinotti (Porsche 911) e Soave (Fiat Ritmo 130). Nel 1° Raggruppamento è stato corretto l'errore d'inserimento della vettura di Morando che è del 2° e quindi la classifica corretta alla fine della prima giornata vedeva al comando l'Alpine Renault A110 di Capsoni e Zambiasi che si trovano saldamente al comando a due prove dal termine.

Seconda tornata di prove che si apre con un nuovo parziale di Bianchini che precede Negri, il quale però recupera solo 2”8 a Da Zanche che controlla bene l'avversario e con 11 chilometri ancora da disputare ha un rassicurante vantaggio di 17”4. Ultimo impegno e Da Zanche saggiamente amministra lasciando a Negri una decina di secondi ma i 7” di vantaggio sono più che sufficienti per iscriverne il nome nell'albo d'oro del Rally Lana Storico.

Successo per Giordano Mozzi e Stefania Biacca nella gara di regolarità sport: il duo mantovano su Opel Kadett Gt/e la spunta per una sola penalità su Massimo Dell'Acqua e Mary Vicari su Porsche 924 e Arturo Barbotto e Gian Travaglio su Fiat 124 Spider.

Scarica questo comunicato stampa »



25-06-2016

Da Zanche chiude in testa la prima giornata di gara

É un violento nubifragio ad accogliere gli equipaggi alla partenza del rally dal centro commerciale “Gli Orsi”; subito, un primo colpo di scena priva la gara di un sicuro protagonista: Nicholas Montini e Romano Belfiore non partono per problemi alla loro Porsche 911 RSR; nella giornata di ieri si era registrata anche la defezione da parte di Federico Ormezzano e Maurizio Torlasco sempre a causa di problemi alla vettura.

Piove anche sulla prima prova, la “Bioglio/Ternengo” nella quale Erik Comas e Yannick Roche partono decisi con la Lancia Stratos e staccano il miglior tempo precedendo di 3”5 la Lancia Delta Integrale di “Lucky” e Fabrizia Pons e di 5”3 la Ford Escort RS di Ivan Fioravanti e Vincenzo Torricelli. Ottimo il riscontro per Simone Giombini e Stefano Cirillo, quarti con la Lancia Rally 037 e molto buono anche il quinto tempo staccato da Corrado Pinzano e Marco Zegna con la Porsche 911 Gruppo B. Pagano 14”1 Lucio Da Zanche e Daniele De Luis causa gomme non ottimali sulla Porsche 911 RSR e per lo stesso problema il vincitore 2015 Marco Bianchini, in coppia con Daiana Darderi, accusa 47” dalla vetta. Tra le vetture del Gruppo 2 spicca l'Opel Ascona SR di Pierluigi Zanetti e Camilla Sgorbati, mentre ne 1° Raggruppamento sono Mario e Corrado Morando a mettersi in evidenza con la Porsche 911 S. Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto firmano la prima prova nel Trofeo A112 Abarth davanti Maurizio Cochis e Milva Manganone a 4”5 e a Filippo Fiora e Matteo Barbonaglia a 9”3.

Secondo sigillo di Comas sulla “Baltigati” che fa il vuoto lasciando a 13”1 Da Zanche che risale in quarta posizione e “Lucky” a 13”6 che mantiene la seconda. In evidenza Marco Superti e Marco Dell'Acqua, quarti con la Porsche 911 SC e Elwis Chentre con Andrea Canepa quinti con la 911 RSR. Fioravanti scivola in quinta piazza ma mantiene il comando nel 3° Raggruppamento e ne approfitta Giombini che risale in terza. Cochis prende il comando nel Trofeo A112 con Gallione a 4”9 e Lisa Meggiarin con Silvia Gallotti, terze a 19”.

La terza speciale, la “Noveis” registra un altro colpo di scena che cambia l'andamento del rally: Comas esce di strada, senza alcuna conseguenza per l'equipaggio, e nel contempo “Lucky” firma lo scratch e passa in testa con 18”9 su Da Zanche e 31”6 su Davide Negri e Roberto Coppa che risalgono in terza posizione con la Porsche 911 RSR. Ottimo il quarto tempo per Maurizio Rossi e Riccardo Imerito con la Porsche 911 SC che si avvicinano a Fioravanti tutt'ora al comando del 3° Raggruppamento e occupano rispettivamente la quinta e la quarta piazza nell'assoluta. Nel 1° Raggruppamento Morando allunga decisamente su Luigi Capsoni e Lucia Zambiasi, secondi su Alpine Renault A110. Terzo differente vincitore di prova nel Trofeo: Matteo Armellini e Luca Mengon la spuntano su tutti e salgono in seconda posizione e rimangono al comando Cochis e Manganone con Meggiarin e Gallotti terze.

Secondo giro di prove che inizia con la firma di “Lucky”sullla “Bioglio” di soli due decimi Negri e di 8”5 Da Zanche; guizzo di Rossi che supera Fioravanti e si porta al comando nel 3° Raggruppamento; il valtellinese aumento il ritmo e si aggiudica il secondo passaggio sulla “Baltigati” dove “Lucky” accusa 22”9 causa errata scelta di gomme: tra i due il distacco si assottiglia a soli 5”; Negri rimane terzo con Rossi che supera Fioravanti e passa quarto. Altro colpo di scena sulla prova che chiude la prima giornata, la “Noveis”: “Lucky” fora l'anteriore destra della Delta e scivola in sesta posizione mentre Da Zanche vince con autorità staccando di 19”3 Negri e passa a condurre con 32”9 sul biellese. Ottimo terzo Rossi che però si ritrova un rimontante Chentre a soli 2”. Giombini conclude in quinta posizione e al comando del 4° Raggruppamento con “Lucky alle spalle; settimi sono Enrico Volpato e Samuele

Sordelli con la nuova Ford Escort RS Gruppo 4 seguiti da Marco Bertinotti e Andrea Rondi su Porsche 911 RSR; nona posizione per Bianchini e top ten chiusa dalla Lancia Delta Integrale di Italo Ferrara e Gabriele Bobbio. Nel 1° Raggruppamento Capsoni riduce parzialmente il distacco ma è Morando a concludere la giornata con 53”9 sull'alessandrino. La classifica femminile vede al comando la Lancia Delta Integrale di Chantal Galli e Donatella Statuto davanti alla Fiat Ritmo 130 TC di Fiorenza Soave e Paola Ferrari. Settantuno gli equipaggi che hanno concluso la prima frazione

Trofeo A112 Abarth: Cochis chiude con 26” su Armellini e 27”6 sulla Meggiarin; quattordici i classificati.

La regolarità sport, dopo cinque prove disputate, vede la seguente classifica: Massimo Dell'Acqua e Mary Vicari su Porsche 924 con 8 penalità precedono di una sola lunghezza Giordano Mozzi e Stefania Biacca su Opel Kadett Gt/e; terzi con 33, Gianni Regis Milano e Bongianni Andrea su Autobianchi A112 Abarth.

Domani la gara ripartirà alle ore 9.00 da “Gli Orsi” con la doppa disputa delle prove “Campore” e “Romaninadue”. Arrivo previsto alle 14.31.

Scarica questo comunicato stampa »



24-06-2016

Terminate le verifiche del 6° Lana Storico Trofeo Zenith

Si sono da poco concluse le operazioni di verifica del 6° Rally Lana Storico svoltesi in un caldissimo pomeriggio in un Biella che attende il duplice evento Rally Storico e World Stratos Meeting. Dall'elenco dei partenti del rally mancano i numeri 10, 47, 52 e 73, mentre nella regolarità sport manca il numero 318. Tutti presenti i sette della “all stars”.

La gara scatterà alle ore 9.30 dal Centro Commerciale “Gli Orsi” e sono previste tre prove speciali da ripetersi: si inizia con la “Bioglio/Ternengo” seguita dalla “Baltigati” e il giro terminerà con la “Noveis”. Tre minuti dopo le 88 vetture del rally partiranno le diciassette in gara nel Trofeo A112 Abarth e a seguire la regolarità sport ed infine le “all stars”. Dopo il riordino presso il centro commerciale previsto alle 13.01 le prove si ripeteranno nello stesso ordine e la prima frazione avrà termine alle 17.26 con ingresso nel riordino sempre a “Gli Orsi”.

Nel secondo passaggio della “Bioglio/Ternengo” si accoderanno anche le 45 Lancia Stratos del World Meeting per una sfilata non competitiva che non mancherà di suscitare forti emozioni tra il pubblico.

Scarica questo comunicato stampa »



23-06-2016

Orari Verifiche

Pubblicati gli orari delle verifiche per tutti i concorrenti. Al fine di rendere la procedura di verifiche tecnica il più veloce possibile rispettando i diversi turni, preghiamo tutti i concorrenti di rispettare quanto più possibile il proprio orario di verifica.

Scarica gli orari delle verifiche »



23-06-2016

Pubblicati gli Elenchi degli Iscritti

Pubblicati gli elenchi degli iscritti delle 3 gare, Rally, All Star e Regolarità

Scarica gli elenchi degli iscritti »



21-06-2016

Trofeo A112 Abarth Yokohama:
Rally Lana per 17!

Edizione dai grandi numeri la sesta del Rally Lana Storico che oltre al record personale d’iscritti segna anche quello dell’attuale stagione e di riflesso registra una notevole affluenza, mai vista prima, anche per il Trofeo A112 Abarth Yokohama; sono infatti ben diciassette gli equipaggi del monomarca che si sfideranno lungo le dieci speciali in programma sabato 25 e domenica 26 giugno prossimi.

I primi a lasciare la pedana presso il Centro Commerciale “Gli Orsi” saranno gli attuali capoclassifica i trentini Matteo Armellini e Luca Mengon, seguiti dagli agguerriti piemontesi Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto. Piemontese lui, aostana lei, Maurizio Cochis e Milva Manganone, punteranno a siglare il tris di vittorie dopo i successi 2014 e 2015 sulle strade amiche ma a cercar di render la vita difficile al terzetto, ci proveranno la veneta Lisa Meggiarin con la pavese Silvia Gallotti detentrici del titolo 2015 e forti del successo nell’ultima gara di Trofeo, il Campagnolo di fine maggio. Non mancano all’appello i liguri Enrico Canetti ed Angelo Pastorino con la bella novità che per il pilota imperiese ci sarà una duplice sfida visto che papà Ugo farà il suo esordio nella serie navigato dall’esperta bellunese Jenny Maddalozzo. Gara della riscossa dopo la disavventura vicentina, per Paolo Raviglione che sulle strade di casa punterà in alto, correndo nuovamente in coppia col sardo Marco Demontis. Gradito il rientro in gara per il vercellese Filippo Fiora che chiude il lungo periodo di assenza dal sedile di sinistra e sarà in coppia con Matteo Barbonaglia. Dopo la forzata assenza al Rally Campagnolo, i trevigiani Lorenzo Battistel e Denis Rech continuano l’esperienza del Trofeo e per la prima volta si presentano sulle strade biellesi seguiti dai cremonesi Antonello Pinzoni e Roberto Spagnoli, dai veneti Giuseppe Cazziolato ed Emanuela Zago, dai liguri Rosario Pennisi ed Angelo Bregliasco e dai vicentini Giancarlo Nardi e Paola Costa che le speciali biellesi già le hanno solcate negli anni scorsi.

Prima presenza stagionale per i valdostani Giacomo Domenighini e Diego D’Herin e per altri tre equipaggi, il Lana Storico sarà la gara d’esordio nel Trofeo A112 Abarth: si tratta di quello formato da Lorenzo Fontana in coppia con Annalisa Vercella Marchese e da Cristian Benedetto col bresciano Davide Rossi; il terzo “deb” è il valdostano Thierry Cheney che sarà navigato dal corregionale Andrea Piano.

Appuntamento da venerdì 24 con le operazioni di verifica presso l’Hotel Agorà a partire dalle 16. Prima tappa con sei speciali da sabato alle 9 e la seconda con altre quattro con inizio domenica alle 9.30. Arrivo previsto presso “Gli Orsi” dalle 14.30 e premiazioni sulla pedana d’arrivo.

Scarica questo comunicato Stampa »



07-06-2016

Le note delle prove stilate da Piero Liatti

Come è già avvenuto per la 5° edizione del Rally della Lana Storico 2015, anche quest'anno Piero Liatti ha messo a disposizione la sua esperienza, stilando le note delle prove speciali della prossima edizione del Rally della Lana Storico 2016.

La presentazione di questa bella opportunità, messa a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, è scritta direttamente dal campione biellese:

Ciao a tutti,
ho pensato di scrivere le note in maniera assolutamente non personale, in modo tale che siano d’immediata comprensione ed applicazione. La strada e la classificazione delle curve sono descritte utilizzando il raggio di sterzata così come indicato nella legenda, sfruttando il più possibile la traiettoria ideale.
Quando c'è il -taglia- considerate il vostro numero di partenza perché tagliando, la strada si sporca e si vengono a creare le rotaie. Quando invece c'è il -non tagliare- significa che ho visto all'interno curva un ostacolo che potrebbe farvi bucare.

IN BOCCA AL LUPO A TUTTI E BUON DIVERTIMENTO!


Per richiedere l'invio delle note scrivere a: info#rallylanastorico.it
(solo per gli equipaggi regolarmente iscritti)

Scarica questo comunicato Stampa »



06-06-2016

Un premio speciale al 6° Lana Storico Trofeo Zenith

Zenith, un marchio che non ha bisogno di presentazioni. Sinonimo di qualità e classe nel mondo dell’orologeria, ha una reputazione di antica data per la qualità e la precisione dei propri orologi, dato che si è classificata al 1° posto per la precisione con oltre 1.565 premi. La prestigiosa casa, nota inoltre per il famoso movimento “El Primero”, da un paio di edizioni affianca il proprio nome a quello del Rally Lana Storico e quest’anno darà anche il nome allo Zenith El Primero World Stratos Meeting, il raduno mondiale dedicato alla Lancia Stratos che si terrà in concomitanza col quinto appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche nei giorni dal 24 al 26 giugno 2016.

E proprio da Zenith arriva un’ulteriore notizia che non mancherà di suscitare grande interesse: la Maison ha infatti comunicato che metterà in palio un orologio “El Primero” quale prestigioso premio per il primo classificato nel rally storico! Un motivo in più per partecipare al 6° Lana Storico che oltre alla validità per il CIR Auto Storiche del quale sarà il quinto appuntamento, sarà teatro delle sfide del Trofeo A112 Abarth, Michelin Historic Cup, Memory Fornaca e Campionato Piemonte – Valle d’Aosta e tra i tanti premi e trofei si aggiungono anche quelli speciali messi in palio, quali il “Trofeo Meme Gubernati” da assegnare al primo equipaggio interamente biellese.

Nel frattempo stanno arrivando le prime iscrizioni ma per conoscere i nomi degli elenchi definitivi bisognerà attender la data del 20 giugno prossimo, termine fissato per la chiusura. Il 6° Rally Lana sarà il primo rally del secondo girone del CIR Auto Storiche e viene facile presumere che oltre agli equipaggi locali, non mancheranno quelli che si stanno mettendo in evidenza nella massima Serie nazionale e quelli per i quali l’appuntamento biellese è diventato d’obbligo siano essi rallysti, regolaristi o partecipanti alla “All stars”.

Scarica questo comunicato Stampa »



26-05-2016

Al via le iscrizioni al 6° Rally Lana Storico

Entra nella fase calda anche la sesta edizione del Rally Lana Storico che da giovedì 25 maggio apre le iscrizioni oltre che per il rally anche per l’annessa gara di regolarità sport e per la categoria “alla stars”. I concorrenti avranno tempo sino a lunedì 20 giugno per inviare moduli e tassa di iscrizione alla segreteria dell’A.S.D. Veglio 4x4 organizzatrice della manifestazione in collaborazione con BMT Eventi.

Quinta delle nove gare valevoli per il Campionato Italiano Rally Autostoriche 2016, il Rally Lana darà il via al secondo girone della massima Serie che avrà l’epilogo quattro mesi più tardi a Verona; primo dei cinque rally ancora da disputare sarà sicuramente motivo di gran interesse oltre che per i protagonisti del CIRAS, anche quelli del Trofeo A112 Abarth che a Biella si giocheranno la quarta importante sfida. Anche per i contendenti della Michelin Historic Cup sarà la quarta sfida mentre per l’altra Serie privata, il Memory Fornaca, si toccherà quota cinque. Il più importante rally storico del Piemonte avrà inoltre importante rilevanza per il Campionato Piemonte e Valle d’Aosta.

Cinque le prove in programma con la disputa di “Bioglio – Ternengo”, “Baltigati” e “Noveis” nella prima giornata di gara e “Campore” e “Romaninadue” nella seconda, tutte da ripetere per un totale di 115,42 chilometri cronometrati. Dieci invece le prove di precisione al centesimo di secondo per i partecipanti alla regolarità sport.

Scarica questo comunicato Stampa »



22-05-2016

Inseriti i primi documenti

Inseriti i primi documenti tra cui le schede d'iscrizione, le cartine e le tabelle tempi e distanze.

Vai ai documenti di gara »



19-05-2016

Si avvicina il 6° Rally Lana Storico

Sarà il giro di boa del Campionato Italiano Rally Auto Storiche il 6° Rally Lana Storico che si correrà dal 24 al 26 giugno prossimi a Biella. Mentre si avvicina il giorno di apertura ufficiale delle iscrizioni, BMT Eventi e Veglio 4x4 stanno perfezionando gli ultimi dettagli della tre giorni in cui rally, regolarità sport ed all stars saranno impreziositi dal World Stratos Meeting organizzato da Zenith Watches, evento che porterà a Biella - una quarantina quelli confermati - di esemplari della berlinetta Lancia nel quarantesimo anniversario della prima vittoria del Campionato del Mondo Rally, avvenuta appunto nel 1976.

Il sito ufficiale rallylanastorico.it è in fase di aggiornamento e a giorni saranno disponibili oltre al programma ufficiale, anche la tabella tempi e la cartina; proprio da questi ultimi due documenti si potranno scoprire le novità dell’edizione 2016 tra le quali spicca il sensibile taglio del chilometraggio dei trasferimenti, circa cento chilometri in meno per un totale che scende sotto i quattrocento del percorso totale, senza andare ad intaccare quello delle prove speciali; i tratti cronometrati saranno dieci in tutto, cinque da ripetere, per 115 chilometri. Rispetto allo scorso anno viene proposta la nuova “Noveis” che va a prendere il posto della “Zubiena” e la “Baltigati” grazie al ripristino integrale della strada a seguito della frana verificatasi in passato, sarà allungata a 13,03 chilometri.

Lo snellimento del percorso e la prima giornata di gara più lunga rispetto alla seconda porteranno anche ad agevolare il rientro post gara di piloti e team che sarà particolarmente gradito a quelli provenienti da fuori regione, visto che la prima vettura concluderà il rally alle 14.30 di domenica.

Quinto dei nove appuntamenti del CIR Autostoriche, il Rally Lana aprirà a tutti gli effetti il secondo girone di gare assegnando punti importanti per la massima Serie nazionale; dalle tecniche e spettacolari prove speciali del biellese usciranno anche i nomi dei vincitori della tappa valevole per il Trofeo A112 Abarth, della Michelin Historic Cup e del Memory Fornaca; numerosi saranno anche gli iscritti al Campionato Piemonte Valle d’Aosta per i quali il “Lana” è tappa imperdibile e ulteriore sfida interesserà gli equipaggi biellesi che si impegneranno per la conquista del Trofeo Meme Gubernati. Appuntamento da non perdere anche per i praticanti della regolarità sport che si svolgerà in coda al rally sul medesimo percorso e grazie alla categoria “all stars” i possessori di auto del periodo 1958 – 1990 in configurazione rally avranno la possibilità di sfilare lungo le dieci prove speciali senza doversi confrontare col cronometro.

Scarica questo comunicato Stampa »



28-04-2016

Rally Lana Storico: a fine giugno la sesta edizione

Biella si prepara ad ospitare il quinto appuntamento del CIR Autostoriche ed i numerosi Trofei che coinvolgeranno il top del rallysmo storico al giro di boa della stagione 2016. Ad aggiunger prestigio ed interesse alla tre giorni biellese anche il raduno mondiale dedicato all’intramontabile Lancia Stratos in collaborazione con Zenith Watches.

Mancano poco più di due mesi alla sesta edizione del Rally Lana Storico, in programma a Biella nelle giornate di venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 giugno 2016, collocazione a calendario che ne fa a tutti gli effetti il giro di boa del Campionato Italiano Rally Autostoriche essendo il quinto dei nove appuntamenti in programma. Oltre a quella per la massima Serie nazionale, il Rally Lana Storico 2016 avrà validità per il Trofeo A112 Abarth e la Michelin Historic Cup entrambi al quarto appuntamento; round numero cinque, invece, per il Memory Fornaca. Ma non è tutto: il rally sarà valido anche per il Campionato Piemonte-Valle d’Aosta Rallystorici e si arricchisce anche del prestigioso Trofeo Meme Gubernati che sarà assegnato al primo equipaggio biellese classificato. Sarà invece messo in palio tra gli equipaggi partecipanti al 6° Lana Regolarità Sport il Trofeo BMT Scuderia Biellese. Infine, come negli anni scorsi, al seguito di rally e regolarità sfileranno le vetture della categoria “All stars”, manifestazione senza alcun carattere competitivo, ma gradita appendice per il pubblico che potrà ammirare ulteriori vetture del passato in allestimento competizione.

Il programma ufficiale propone l’apertura delle iscrizioni prevista per mercoledì 25 maggio e la chiusura delle stesse fissata per lunedì 20 giugno. Verifiche sportive e tecniche presso l’Agorà Hotel nella fascia oraria 16.30- 21.30 di venerdì 24 e partenza della prima giornata di gara alle 9.30 di sabato 25 dal Centro Commerciale “Gli Orsi” che ospiterà anche il parco chiuso notturno nel quale le vetture entreranno a partire dalle 17.26. Ripartenza domenica 26 alle 9 e arrivo della prima vettura del rally alle 14.31 e successivamente la cerimonia delle premiazioni prevista sul palco d’arrivo sempre presso “Gli Orsi”.

Dieci le prove speciali in programma, ed altrettante quelle di precisione per la regolarità; saranno tre da ripetere nella prima frazione e due ripetute nella seconda per circa 115 chilometri cronometrati sui 375 totali. Rispetto alle edizioni passate è stato sensibilmente accorciato il percorso dei trasferimenti rendendo più snella la gara che rispetto al passato, accorcia soprattutto la seconda tappa anticipandone l’arrivo e la conseguente cerimonia delle premiazioni, agevolando di conseguenza il rientro degli equipaggi provenienti da fuori zona.

Ad aggiungere prestigio alla manifestazione biellese anche la conferma della concomitanza con Zenith El Primero World Stratos Meeting, raduno mondiale dedicato alla Lancia Stratos nel quarantennale della vittoria del Campionato del Mondo Rally; L’evento organizzato da Zenith e Erik Comas è affidato a NS events per la logistica. Erik Comas con la Stratos è protagonista, anche, nel CIR Autostoriche e nel Campionato Europeo FIA. Una tre giorni dedicata a cinquanta esemplari della “regina dei rally, che condivideranno anche alcune fasi del Rally Lana Storico.

Scarica questo comunicato Stampa »



Sponsor